Il Portale di riferimento della Messina Smart City

La definizione di una strategia di transizione energetica non può prescindere da uno studio approfondito delle best practice in materia, utilizzate dalle più importanti città in ambito nazionale e internazionale. È per questo motivo che, per l’attuale redazione del Documento Strategico per la Transizione Energetica del Comune di Messina (nell’ambito del Progetto Administra), è stata portata avanti un’approfondita analisi sia delle principali normative e linee guida emanate in ambito nazionale ed europeo, che dei contesti strategici meritevoli di essere considerati modelli di riferimento verso i quali convergere.

L’analisi eseguita ha seguito un approccio metodologico ben preciso di seguito riportato:

L’analisi derivata dai diversi contesti cittadini sia in ambito nazionale che internazionale ha evidenziato come la transizione energetica sia divenuta una priorità per una amministrazione resiliente e che mira a migliorare la qualità di vita sul proprio territorio. Il tema della riduzione delle emissioni risulta comune a tutti i contesti analizzati, i quali contribuiscono all’obiettivo di raggiungere la neutralità climatica.    Altro argomento fondamentale, in stretta relazione con la riduzione delle emissioni, è il ruolo chiave dell’incremento della resilienza dell’ecosistema urbano alle manifestazioni estreme del clima.

Un principio riscontrato presso una delle amministrazioni internazionali prese in analisi è il concetto di equità e accessibilità all’energia pulita e sicura. In diretta relazione con l’Obiettivo 7 delle Nazioni Unite (Sustainable Development Goals, Obbiettivo 7 – Garantire l’accesso all’energia a prezzo accessibile, affidabile, sostenibile e moderna per tutti), il concetto promuove pertanto l’accesso di tutti a servizi di approvvigionamento energetico affidabili, moderni ed economicamente sostenibili. Dal momento che uno sviluppo sostenibile si fonda su presupposti di sviluppo economico rispettosi dell’ambiente, la quota di energie rinnovabili nel mix energetico globale dovrà essere nettamente aumentata e il tasso di incremento dell’efficienza energetica a livello mondiale dovrà essere raddoppiato. Al fine di garantire un incremento massivo della resilienza del sistema energetico e garantire equità nella distribuzione risulta necessario sviluppare una “consapevolezza diffusa” per creare le condizioni atte a consentire lo sviluppo di un mercato dell’efficientamento energetico.

Quanto sopra, trova conferma nelle vision strategiche delle città prese in analisi: nel caso dell’ambito energetico, le Vision si incentrano principalmente su soluzioni che sfruttino le energie rinnovabili e sulla partecipazione dei cittadini nel processo di transizione energetica.